Un po' di storia su Verona per partire informati, a cura della direzione del Bed & Breakfast I Costanti.

Accoccolata in un’ansa dell’Adige, ti aspetto per farti vivere un giorno d’amore. Tua Verona

Visita guidata a Verona

Ma quale luce
Apre l’ombra da quel balcone?
Ecco l’oriente, e Giulietta è il sole …

William Shakespeare
"Romeo and Juliet"
Atto Secondo

Verona, splendida città scaligera e gioiello del Nord Italia oltre che Patrimonio dell’umanità (Unesco), è nell’immaginario di tutto il mondo particolarmente per il rinomato anfiteatro, l’Arena di Verona, ogni estate sede del festival dell’opera lirica e per la leggenda legata alla storia d’amore di Romeo Montecchi e Giulietta De’ Capuleti, giovanissimi amanti dal destino infausto che alimentano tutt’oggi i sogni di chi visita Verona e di chi vive a Verona.

Il loro amore eterno e assoluto, benché osteggiato, è ancora una voce che ci accompagna, emozionandoci, per le vie della città.

Verona è una città estremamente armoniosa nella sua architettura; crocevia di antiche vie di comunicazione, come il Brennero o il corso dell’Adige, ha una storia millenaria che dovremmo conoscere per apprezzarla a pieno.

I primi insediamenti risalenti a civiltà preistoriche, poi occupati dalla popolazione etrusca, si rintracciano sulle colline di San Pietro.

Al 148 avanti Cristo risale il collegamento di Aquileia a Genova attraverso la Via Postumia che attraversava Verona, città romana ed all’epoca importante nodo commerciale.

Verona Romana si sviluppava prevalentemente sulla riva destra dell’Adige e vide la nascita di un primo grande tempio e del Teatro romano.

Il cuore della città era attraversato dal Decumanus e dal Cardo, oggi rispettivamente corrispondenti a Corso Porta Borsari /Corso Sant’Anastasia e a Via Leoni, Via Cappello, Via Sant’Egidio.

Queste due arterie si andavano ad incontrare al Foro Romano, attuale Piazza Erbe.

Altre importanti costruzioni d’epoca romana sono l’imponente Arco dei Gavi e l’Arena, che Gallieno protesse dalle invasioni barbariche inglobandola all’interno di nuove cinte murarie.

Dopo la caduta dell’impero romano, la città divenne capitale del regno degli Ostrogoti.

Nacquero in quegli anni i grandi ordini monastici che disegnarono il nuovo tessuto urbano della città medievale tramite l’edificazione delle meravigliose abbazie e cattedrali in cui essi operavano, San Zeno, San Fermo Maggiore, San Giovanni in Valle, Santa Maria in Organo.

Verona fu in epoca medievale città fiorentissima soprattutto grazie alla felice posizione geografica, alla presenza del fiume Adige ed allo spirito intraprendente di una attiva classe mercantile.

La Verona dei Comuni edificò ponti sul fiume, nuove fortificazioni a difesa della città, aprì canali a protezione delle aree più periferiche come l’Adigetto.

Anche l’era dei Comuni volse al declino per lasciar posto al governo di una importante famiglia veronese i Della Scala o Scaligeri, influenti uomini politici desiderosi di rendere Verona piu’ elegante e monumentale, degna del loro potere.

A Verona, Bartolomeo e Cangrande della Scala accolsero Dante, ospite riconoscente, esule da Firenze.

Verona si ampliò, nacquero Castelvecchio, Piazza Erbe e Piazza dei Signori, sostanzialmente centro e cuore palpitante della città anche nel corso del 1400 durante la dominazione di Venezia.

Nel 1500, grazie alla maestria del grande architetto rinascimentale Sanmicheli, la città si arricchì di imponenti palazzi nobiliari molti dei quali oggi possiamo ammirare percorrendo Corso Cavour.

Attraverso i secoli diciassettesimo, diciottesimo e diciannovesimo, la dominazione francese e austriaca, l’annessione al Regno d’Italia, Verona si trasformò progressivamente conoscendo un forte sviluppo industriale.
Uscita malamente dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, ci restituisce oggi il suo prezioso patrimonio artistico e architettonico grazie ad un vasto programma di ricostruzione varato nel 1945.

Oggi Verona, seconda città del Veneto per volume d’affari, fonda la sua economia sull’agricoltura e su una attività industriale altamente diversificata che va dalla lavorazione dei prodotti agricoli, alla lavorazione del marmo, all’abbigliamento, ma ricava anche molte risorse dal settore terziario.

Verona è polo di attrazione per il mondo anche grazie alla intensa attività fieristica che ogni anno l’Ente Fiere Verona organizza presso il Centro Verona Fiere con manifestazioni come Fieragricola, Marmomacc, Abitare il tempo, Luxury and Yachts, Samoter, e … VINITALY, la più importante fiera del vino di tutta Europa.

 

I Costanti: un bed & breakfast che non scorderai

Per informazioni su prezzi e disponibilità nel Bed & Breakfast chiama Francesca ai seguenti numeri:

(+39) 0456151165 (ore 13:30-14:30)

(+39) 338.976.7854 (24h24).

 

Verifica disponibilità e prenotazione camere

 

Realizzazione siti web: studio viasetti - brescia - verona - milano  

©2009 Bed & Breakfast Agriturismo I Costanti - contatti: [email protected]